Bologna, Donadoni sferza i suoi giocatori: “bisogna saper dare delle priorità, siamo stati sciocchi”

L’allenatore del Bologna ha commentato la sconfitta subita dalla sua squadra contro l’Udinese, capace di imporsi con i gol di Widmer e Lasagna

Dopo lo svantaggio siamo stati frettolosi e precipitosi. Bisognava avere calma e tranquillita’, muovere la palla e muoverci di piu’ noi. Oggi non dovevamo perdere, dovevamo fare di piu’“. Questa l’analisi della sconfitta interna con l’Udinese, ai microfoni di Rai Sport, da parte del tecnico del Bologna Roberto Donadoni.

Questa sconfitta ci deve far capire che bisogna saper dare delle priorita’ alle cose e che sono le priorita’ a portarci ai risultati. Non dobbiamo farci scivolare questa sconfitta di dosso, altrimenti continueremo a dire che ‘quella era un’opportunita’ da non lasciarci sfuggire’. Chiudersi non vuol dire restare in difesa ma mantenere compattezza a prescindere che la squadra sia piu’ alta o piu’ bassa. E’ vero che in casa soffriamo di piu’ e abbiamo piu’ timore di farcela ma oggi a fine primo tempo se c’era una squadra che meritava di piu’ era il Bologna. Poi abbiamo preso un gol sciocco senza l’attenzione, la determinazione e la foga che sarebbero necessarie. L’Udinese ha risolto la partita con tre o quattro giocatori ripartendo due o tre volte. Ci ha tirato in porta tre volte ma noi dobbiamo essere piu’ bravi in avanti“. (ITALPRESS)