LaPresse/Reuters

Il Ct dell’Italia Ventura è riuscito nell’impresa di fare peggio davanti alle telecamere che in campo. Povera Italia…

Svezia-Italia
LaPresse/Fabio Ferrari

Riuscire a fare peggio davanti alla telecamere rispetto a quanto mostrato in campo dalla ‘sua’ Italia era difficile, Gian Piero Ventura è riuscito anche in questa impresa. Dopo la sconfitta contro la Svezia, il ct dell’Italia – anziché parlare di non gioco azzurro – non ha trovato di meglio che attaccarsi alla scusa più banale, l’arbitraggio. Queste le sue parole rilasciate a Rai Sport:

“La sconfitta è immeritata per quello che è successo in campo, meritavamo un pareggio come minimo. Abbiamo concesso solo un tiro in porta e creato occasioni, colpendo un palo. Spero che nel ritorno lunedì a Milano concedano a noi quello che hanno concesso a loro… In una partita con una posta in palio così importante ci voleva più attenzione, ma l’arbitro non è una giustificazione. San Siro ci deve prendere per mano”.

Leggi anche—> Lettera di un italiano deluso: “caro Ventura, ecco perché questa non è la nostra Nazionale”

Leggi anche—> Uno scempio firmato Ventura: sconfitti, picchiati e umiliati dalla Svezia. Così l’allenatore ha distrutto l’Italia