E se il VAR venisse usato nei colloqui di lavoro? Il video virale di Marco e Fabiano per CAT

Vita breve per i bugiardi. Arriva il VAR nei colloqui di lavoro. Il nuovo video di Marco e Fabiano, realizzato con Jacopo Morini per CAT, risponde alla domanda che in tanti si sono posti dopo l’introduzione della moviola in Serie A: Cosa succederebbe se il VAR fosse applicabile alla vita reale? Nasce così il nuovo format virale della Crew di Armando Testa con due simpatici protagonisti: un candidato bugiardo e uno scaltro responsabile del personale che si affida ad un’avveniristica tecnologia per verificare le reali capacità dell’aspirante dipendente invocando un arbitro a sorpresa, proprio come succederebbe durante una partita di calcio. Il risultato è una web serie esilarante e satirica che, puntata dopo puntata, grazie all’intelligente ironia di Jacopo Morini (ex Iena e direttore creativo di TDH) e del duo comico campano (autori di alcune riuscitissime parodie virali come Meridionali’s Kalma e Sei Sparito), spinge ad una riflessione profonda su quanto siamo, ormai, disposti a fare pur di conquistare un indispensabile e tanto desiderato posto di lavoro,

Il Var nei Colloqui di Lavoro è l’ultimo dei format prodotti e lanciati su Facebook e Youtube da CAT che ha firmato interessanti esperimenti virali come la campagna #SaveFlamingo realizzata con J-Ax per WWF Italia (oltre 2 milioni di visualizzazioni) e l’appuntamento fisso con il Var sul Campionato che, ogni settimana, riassume in meno di un minuto e in chiave ironica, le giornate di Serie A (seguito tutti i lunedì da centinaia di migliaia di giovanissimi utenti). La Crew di Armando Testa è un laboratorio di produzioni virali che nasce e cresce sul web e conferma la spinta all’innovazione e al futuro che contraddistingue, sin dai tempi di Carosello, la più grande agenzia pubblicitaria italiana. Un’operazione coraggiosa che conferma l’attitudine della Armando Testa a ragionare fuori dagli schemi, senza paura di sperimentare nuovi formati, nuove piattaforme e nuovi prodotti creativi, avvalendosi con intelligenza, in questo caso, di artisti del web che impreziosiscono il già ricco “patrimonio di sorriso” dell’azienda.