LaPresse/Reuters

Stadi presto smantellati a Sidney: addio a due delle più grandi strutture sportive

I due più grandi stadi di Sidney, tra i quali quello costruito per i Giochi Olimpici del 2000, saranno distrutti per lasciar spazio a nuove strutture nell’ambito di un controverso programma di grandi opere. Lo ha annunciato il governo locale. Inaugurato nel 1999, l’ANZ Stadium, che in precedenza si chiamava Stadium Australia e poi Telstra Stadium, ha al momento una capienza di 83.500 posti e sarà rimpiazzato da una struttura rettangolare in grado di ospitare 75mila spettatori. Lo ha annunciato Gladys Berejiklian, primo ministro dello stato del Nuovo Galles del Sud di cui Sidney è la capitale. L’Allianz Stadium, che risale al 1988 e ha 45.500 posti, sarà sostituito da uno stadio della stessa capienza, ha aggiunto presentando un programma di due miliardi di dollari australiani(1,28 miliardi di euro). “I tifosi saranno più vicini all’azione di prima, con tribune alzate che creeranno un muro del suono e colori ispirati al Colosseo”, ha detto. (ASKANEWS)