manfred moelgg
LaPresse/Reuters

Al termine della prima manche dello slalom di Levi, Dave Ryding guida la classifica: staccati gli azzurri

Al termine della prima manche sul Black Levi è Dave Ryding a guidare la classifica. Il britannico, a sorpresa, davanti a tutti con il tempo di 50.29, con soli 14 centisimi di vantaggio da Felix Neureuther. Il tedesco punta a tornare sul podio finlandese dopo il terzo posto del 2014. Kristoffersen si piazza terzo con 18 centesimi di svantaggio dalla testa della classifica e conferma il buon feeling con la pista dopo i due terzi posti consecutivi nel 2012 e nel 2013. Quarto, ma a soli 46 centesimi, il campione austriaco Marcel Hirscher, non ancora al meglio della forma. Completa la top five lo svedese Andre Myhrer, anch’egli con qualche problemino fisico. Sorprendende Reto Schmidiger, sesto, partito con il pettorale numero 37.

Manfred Moelgg, terzo quì l’anno scorso, ferma il cronometro sul 51.13 a +0.84 da Dave Ryding e conquista la sedicesima posizione. Moelgg è il migliore degli azzurri e paga una piccolo errore sul muro. Brutta prima parte di tracciato di Stefano Gross, che però si riprende nella parte tecnica terminando la gara al 26esimo posto. l’azzurro conferma di non amare particolarmente la pista di Levi, infatti il suo miglior risultato in carriera è un sedicesimo posto.  Giuliano Razzoli non si qualifica per la seconda manche, a causa del +1.86 di ritardo dal primo in classifica. Stessa sorta per Alex Vinatzer e Riccardo Tonetti rispettivamente 51esimo e 53esimo. Anche Tommaso Sala commente un grave errore, ma riesce comunque a terminare la gara con poco più di 7 secondi dallo svantaggio. Sfortunato Patrick Thaler, autore di un’ottima prima parte di gara ma non termina la manche iniziale a causa di un errore nella parte centrale. Infine, Simon Maurberger non è riuscito a completare la prima manche.

La seconda manche è prevista per le 13, in diretta su RaiSport ed EuroSport.

L’ordine di arrivo della prima manche dello slalom maschile di Levi:
1. RYDING Dave     GBR     50.29
2. NEUREUTHER Felix     GER     50.43     +0.14
3. KRISTOFFERSEN Henrik NOR     50.47     +0.18
4. HIRSCHER Marcel     AUT     50.75     +0.46
5. MYHRER Andre     SWE     50.83     +0.54
6. SCHMIDIGER Reto     SUI     50.90     +0.61
7. SCHWARZ Marco     AUT     50.91     +0.62
8. FOSS-SOLEVAAG Sebastian     NOR     50.96     +0.67
9. MATT Michael     AUT     50.97     +0.68
10. HAUGEN Leif Kristian     NOR     50.99     +0.70
11. YULE Daniel     SUI     51.01     +0.72
12. HARGIN Mattias     SWE     51.02     +0.73
13. AERNI Luca             SUI     51.06     +0.77
14. PINTURAULT Alexis     FRA     51.07     +0.78
15. LIZEROUX Julien     FRA     51.12     +0.83
16. CHODOUNSKY David     USA     51.13     +0.84
16. MOELGG Manfred     ITA     51.13     +0.84
18. NORDBOTTEN Jonathan NOR     51.15     +0.86
19. FELLER Manuel     AUT     51.18     +0.89
20. MEILLARD Loic     SUI     51.20     +0.91
21. DIGRUBER Marc     AUT     51.31     +1.02
22. ROCHAT Marc     SUI     51.36     +1.07
23. DOPFER Fritz     GER     51.37     +1.08
24. MUFFAT-JEANDET Victor FRA     51.39     +1.10
25. STRASSER Linus     GER     51.41     +1.12
26. GROSS Stefano     ITA     51.53     +1.24
27. ZENHAEUSERN Ramon     SUI     51.58     +1.29
27. GRANGE Jean-Baptiste FRA     51.58     +1.29
29. READ Erik     CAN     51.85     +1.56
29. HIRSCHBUEHL Christian AUT     51.85     +1.56

40. RAZZOLI Giuliano     ITA     52.15     +1.86 non qualificato alla seconda manche
51. VINATZER Alex     ITA     52.54     +2.25 non qualificato alla seconda manche
53. TONETTI Riccardo ITA     52.74     +2.45 non qualificato alla seconda manche
65. SALA Tommaso     ITA     57.76     +7.47 non qualificato alla seconda manche
MAURBERGER Simon     ITA     DNF
THALER Patrick  ITA DNF