toyota Mirai

Riflettori puntati sulle auto ad impatto ‘0’ alla 14ª edizione del Motor Show Internazionale di Dubai che aprirà le porte da 14 18 novembre e sarà il

Lexus LC500hLa spinta di Dubai verso un futuro più verde nella cornice della strategia Clean Energy 2050, secondo la quale gli emirati mirano ad avere la minore impronta di carbonio mondiale entro il 2050, ha portato a una serie di iniziative e incentivi in tutto il settore industriale, tra cui il settore automobilistico; non sorprende quindi che i veicoli ibridi ed elettrici stiano avendo un impatto silenzioso sul mercato. All’inizio dell’anno, il governo di Dubai ha annunciato una serie di iniziative per invitare gli automobilisti a passare al verde, tra cui l’uso gratuito delle stazioni di ricarica in tutto il paese fino alla fine del 2019, parcheggi verdi gratuiti, registrazione e rinnovo auto e telepass gratuiti. Riconoscendo la volontà di Dubai di puntare sul verde e il grande potenziale del settore, il Motor Show Internazionale del 2017 accenderà i riflettori sulla mobilità elettrica e le case più influenti hanno scelto la più importante vetrina automobilistica del Medio Oriente per sfoggiare i loro ultimi prodotti e soddisfare la domanda crescente di trasporti personali ecologici. Essendo il Motor Show di Dubai la fiera automobilistica più importante del Medio Oriente e in Africa, si è stabilita come la vetrina più prestigiosa in cui i marchi mondiali vendono i loro prodotti, oltre che un’opportunità di acquisto per un pubblico di compratori affidabili.  Alla 14° biennale saranno presenti i leader dell’industria automobilistica, tra cui esibitori nuovi e passati provenienti da tutto il mondo.

“Che i leader della produzione di auto ibride ed elettriche vedano un grande potenziale in una regione che è stata dominata a lungo dal motore a benzina è la prova della diversità della cultura automobilistica mediorientale e della lungimiranza di Dubai. Il Motor Show di Dubai è la piattaforma perfetta dove gli esibitori possono mostrare agli appassionati della regione la nuova e incredibile tecnologia che plasmerà il futuro dell’industria,” ha commentato Trixie LohMirmand, Vicepresidente senior Exhibitions ed event Manager, Dubai World Trade Centre.

“L’infrastruttura che permetterà di ricaricare le auto elettriche a Dubai è stata installata e cresce sempre più, non vediamo l’ora di raccogliere i frutti di auto a emissioni zero sulle nostre strade.”

Toyota è un altro importante produttore che sta rivoluzionando il settore elettrico con Mirai, l’auto elettrica a cellule di combustibile idrogeno (FCEV), che ha esordito in Medio Oriente al Motor Show di Dubai nel 2015, un veicolo che di certo riceverà grande attenzione come parte del display del marchio assieme ad altri veicoli ibridi elettrici come la Prius e un’altra auto che sarà svelata quest’anno durante la mostra.

“La Mirai a emissioni zero è uno sguardo brillante nel futuro dei trasporti e rappresenta un passo coraggioso nella propulsione elettrica al fine di migliorare la qualità dell’aria. La Mirai è alimentata a idrogeno, non a benzina, e dallo scarico esce soltanto acqua. Nella pila a combustibile installata l’idrogeno si combina all’ossigeno dell’aria per generare elettricità che alimenta il motore elettrico del veicolo e altri controlli,” ha affermato Saud Abbasi, Consigliere delegato di Toyota ad Al-Futtaim Motors. Lexus, marchio di auto di lusso, oltre che il più grande fornitore di veicoli ibridi elettrici negli EAU, esporrà la sua gamma di auto di lusso ibride senza mancare alla promessa di una “Esperienza Fantastica”, assieme a molte altre case automobilistiche che vedono nell’elettrico una parte fondamentale del loro futuro. Il gruppo BMW è un altro attore di spicco del settore automobilistico che porterà al Motor Show internazionale di Dubai 2017 le proprie credenziali di mobilità verde. Il produttore tedesco, uno dei primi a stabilirsi nella regione già nel 1994 e ad aver partecipato a tutte e 13 le edizioni, ha già dato mostra delle proprie capacità elettriche con l’introduzione della BMW i8, le sue auto sportive ibride plug-in e le ibride plug-in 330e, 530e, 740Le, X5 40e.

“Gli ingegneri del gruppo BMW di tutto il mondo sono già al lavoro sulla mobilità di domani e chi visiterà il nostro stand al Motor Show Internazionale di Dubai ne sarà testimone; abbiamo lo spiegamento più grande di veicoli ibridi plug-in,” ha affermato Osman Abdelmoneim, General Manager, AGMC.
Ad AGMC ci impegniamo a evolvere costantemente l’offerta per soddisfare i desideri dei nostri clienti, che chiedono sempre più auto ibride ed elettriche poiché fanno attenzione alla sostenibilità e al futuro.”
A prescindere da cosa vi interessa, auto, motociclette, tecnologia, pezzi di ricambio o modifiche, il Motor Show Internazionale di Dubai è soprattutto un evento per le famiglie che intratterrà giovani e meno giovani con un mare di spettacoli dal vivo, drifting, fuoristrada e simulatori interattivi. Le nuove sorprese per il 2017 includono laboratori di Tuning e Styling, che permetteranno ai visitatori di toccare con mano la trasformazione di un veicolo standard; la Scuola di guida Legoland di Dubai, un’esperienza reale di conduzione per bambini; e il Watch Lounge che evidenzierà le sinergie tra creare veicoli a motore e gli sport motoristici.