credits instagram @valentinomean46

Valentino Rossi non perde il sorriso nonostante un primo giorno complicato a Valencia per le Yamaha

Non è iniziato col piede giusto il weekend di Valencia per le Yamaha: al mattino Vinales è riuscito a chiudere col sesto tempo, mentre Valentino Rossi non è riuscito a far meglio del 18° posto, nel pomeriggio invece la situazione sembra essere migliorata per il campione di Tavullia, nono, mentre peggiorata per il compagno spagnolo, undicesimo. Una prima giornata quindi non proprio soddisfacente per il team di Iwata che ancora una volta deve fare i conti con dei problemi tecnici difficili da risolvere. Valentino Rossi, durante il debrief Yamaha, ha voluto un po’ sdrammatizzare, come riportato da Motorsport.com:

Se già venerdì non vedi l’ora che sia domenica sera, diventa tutto più difficile, quindi bisogna crederci fino all’ultimo giro della gara, perché magari cambia tutto. Sarà difficile, ma l’ultimo run mi ha un po’ rinfrancato, perché abbiamo fatto una modifica e la moto è andata meglio. Ero con la gomma media, ma sono comunque riuscito a fare dei buoni giri. Sembra che le Honda facciano un altro sport, soprattutto le due Repsol, ma anche le Ducati sono molto veloci, quindi sarà difficile battere quei quattro. Poi c’è il solito Zarco che va forte, ma bisogna provare a fare il massimo e vedere“.

Durante la conferenza si è tornati nuovamente sull’argomento ‘futuro’, nonostante ieri Valentino sia stato abbastanza chiaro, prendendo spunto da alcune dichiarazioni rilasciate oggi da papà Graziano ai microfoni di Radio 24: “Valentino sta pensando di correre altri dieci anni, questo è il segreto che tu non sai”. Il pesarese non ha esitato a rispondere, col sorriso sulle labbra:

Oltre a Graziano ci sono tante persone, ad esempio mia mamma, che mi supportano e mi consigliano di continuare. Terrò conto del loro pensiero. Dieci anni forse sono un po’ tanti: magari non sarò ancora in MotoGP ma correrò da qualche altra parte“.