LaPresse/EFE

Vittoriano Guareschi svela il trucco di Marc Marquez: ecco come fa lo spagnolo a salvarsi sempre dalle cadute

Marc Marquez si è confermato, domenica a Valencia, campione del mondo di MotoGp. Lo spagnolo della Honda ha disputato una stagione impeccabile, senza errori, con un unico zero, a Silverstone, causato dalla rottura del motore. Marquez ha rischiato grosso domenica in gara, davanti al suo pubblico, dopo il sorpasso a Johann Zarco a sette giri dal termine della corsa, forse spinto dalla voglia di voler trionfare in grande.  Come accaduto tante volte in questa stagione (e non solo), Marquez è riuscito a salvarsi miracolosamente da una caduta che gli sarebbe potuta costare cara, carissima. Così come accaduto in gara a Valencia, anche ieri, durante la prima giornata di test sul circuito di Ricardo Tormo. Nella sua rubrica pubblicata su Motosprint, l’ex pilota Vittoriano Guareschi ha spiegato come Marquez riesca a salvarsi sempre, svelando che si tratta di una qualità del pilota e non solo del caso o della fortuna:

“vorrei dire che lui fa cosi perché lo sa fare. Tutte le volte che questo problema accade a lui, riesce a rialzare la moto e si salva: non può essere un caso. Marquez riesce a percepire in una frazione di secondo quando sta per perdere aderenza sull’anteriore, e reagisce. Solo lui è così. Quando si arriva al punto in cui Marc si accorge che si sta chiudendo lo sterzo, toglie il carico sull’anteriore; e mentre alleggerisce l’anteriore, mette al suolo il ginocchio e il gomito che fanno da sostegno: lo toglie così, il carico, impedendo che la gomma, avendo grip, spinga la moto all’esterno. Quando la moto riprende quel grip, Marc riporta lo sterzo nella posizione corretta e si può rimettere in pista.Una cosa del genere, non la fai perché ti alleni: è una sensibilità, una reattività, che devi avere dentro”.