Maio Meregalli

Le sensazioni di fine stagione di Maio Meregalli, team director Yamaha

Stagione di alti e bassa, quella di MotoGp appena terminata, per la Yamaha. Il team di Iwata ha iniziato il Motomondiale con tante soddisfazioni: le vittorie di Vinales e gli splendidi podi di Valentino Rossi hanno in qualche modo illuso la squadra che, soprattutto nella seconda metà di stagione, si è ritrovata a dover affrontare problematiche serie che non hanno permesso ai piloti di essere sempre competitivi e poter lottare per il titolo. I piloti del team di Iwata si ritroveranno in pista a Sepang la prossima settimana per due giorni di test privati in ottica 2018 prima di andare ufficialmente in vacanza. Maio Meregalli, come riportato da TuttoMotoriWeb.com, ha raccontato le sue sensazioni, stilando il bilancio della stagione da poco terminata:

“Per noi è stata una stagione molto difficile. La partenza è stata brillante, abbiamo vinto 3 gare, poi siamo andati su e giù per vari motivi. I problemi erano diversi, a volte le gomme funzionavano, altre volte si consumavano troppo. Ci è mancata la costanza. Ogni volta che pensavamo di aver risolto il problema si ripresentava, abbiamo imparato tante cose, ma troppo tardi. Ora conosciamo in che direzione andare per lo sviluppo della moto 2018. Proprio per questo abbiamo deciso di organizzare i test aggiuntivi a fine novembre. Naturalmente l’infortunio di Valentino ha influenzato i nostri risultati. I nostri piloti hanno sempre spinto e dato tutto, anche se la moto non ha funzionato come volevano. Di certo non sono loro i responsabili”.