marquez
LaPresse/Alessandro La Rocca

Marc Marquez commenta la sua pole position con caduta nell’ultimo appuntamento di Valencia del campionato di Moto Gp che potrebbe incoronarlo campione

L’ultima pole position della stagione di MotoGp porta il nome di Marc Marquez. Il pilota spagnolo che domani potrebbe vincere il titolo mondiale di MotoGp, si è imposto davanti agli altri, surclassando soprattuto il suo primo rivale Andrea Dovizioso (solo nono). Johann Zarco si è accaparrato grazie al suo tempo, invece, il secondo piazzamento seguito da Andrea Iannone. Dalla seconda fila partiranno Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Michele Pirro. Solo settimo Valentino Rossi che partirà dalla terza fila sulla griglia di partenza di domani proprio come Andrea Dovizioso. Marc Marquez che da favorito si è reso pole man sul circuito di Valencia oggi ha riferito ai microfoni di Sky Sport MotoGp le sue sensazioni post qualifica.

Ero arrabbiato. Lo sai che è successo? – ha detto Marquez sulla caduta che non ha condizionato la sua qualifica – Gli ho detto al mio capo tecnico ‘la curva 4 non è apposto per la gomma d’avanti’. Lui mi ha detto ‘stai attento’, ma se volevo andare più forte dovevo fare bene il primo giro e ci ho provato. Non era apposto per questo ero arrabbiato, ma ora sono contento. L’ho detto giovedì, il Marc’s style fino a dopo il warm up. Sto provando ad essere lo stesso di sempre, di spingere in prova. Dobbiamo vedere dove il passo è buono.  Questo è il più importante per il momento, è lavorare per la gara ed il mio obiettivo oggi era partire dalla prima fila. Non c’entra cosa fanno gli altri solo quello che devo fare io conta, oggi era più importante di domani. La partenza è più importante che gli ultimi giri, partire bene domani è importante. La prima fila  è io, Zarco e Iannone e se vedi questo dici pericolo ma provo a fare la mia gara.