LaPresse/EFE

Marc Marquez euforico, Pedrosa soddisfatto, Zarco con l’amaro in bocca ma orgoglioso: le sensazioni dei protagonisti del Gp di Valencia al termine della gara

Cadute, salvataggi e colpi di scena: la stagione 2017 di MotoGp non poteva che vivere emozioni diverse da quelle vissute oggi a Valencia. In molti hanno creduto fino alla fine al sogno Ducati, sperando in una strepitosa vittoria di Andrea Dovizioso, ma il forlivese, dopo un erroraccio, è scivolato, dicendo addio definitivamente al titolo. E’ quindi Marc Marquez il campione del mondo 2017: lo spagnolo ha conquistato il suo sesto titolo Mondiale, il quarto nella categoria regina. Una gara da urlo, vinta da Dani Pedrosa, che sul finale è riuscito a ‘beffare’ Zarco. Felice e sorridente lo spagnolo al parco chiuso:

“E’stata una bella gara, mi sentivo molto a io agio sull’anteriore, faticavo con l’aderenza e non riuscito a trovare la sensazione perfetta, ma poi sono riuscito a capire che potevo vincere, Zarco è stato forte tutta la gara ed è stato difficile ma dovevo provarci, ho commesso degli errori ma in curva 1 alla fine la mia manovra è stata efficace, sono riuscito a bloccarlo e sono felice ed orgoglioso di aver potuto chiudere la stagione così davanti a questo splendido pubblico”.

Rimane sicuramente un po’ di amaro in bocca per il francese della Tech3, che deve rimandare al prossimo anno la sua prima vittoria nella categoria regina. Zarco ha comunque disputato una stagione ricca di soddisfazioni che non può che renderlo orgoglioso:

“Pensavo di poter vincere la gara, ho chiesto al team di non mostrarmi chi mi stava dietro, volevo tenere la mente sgombra, credevo fosse Marquez, invece era Pedorsa, e quando mi ha superato è stato intelligente, ha aspettato un pochino e non sono riuscito a prendere bene la curva, quando ho visto che era Dani sapevo che potevo riprovarci ma perdevo qualche metro in frenata, poi ho perso l’anteriore, sono quasi caduto, lui ha guidato forte è stato bravissimo, ho lottato tanto, volevo la vittoria ma anche se non è arrivata sono contento per questo podio, è in buon modo per iniziare al prossimo anno”.

Euforico infine Marc Marquez, che si è confermato campione del mondo, entrando sempre più nella storia del motomondiale con i suoi sei titoli totali a soli 23 anni:

“Una sensazione fantastica, durante la gara ho sempre cercato di mantenere la calma, poi ho detto è il momento di spingere, in curva 1 ho perso l’attimo di concentrazione, ho frenato tardi e con lo stile Marquez fino alla fine, Voglio fare le mie congratulazioni a dovi e la ducati, sono stati fantastici, c’è stato fair play, sono veramente molto contento”