LaPresse/Alessandro La Rocca

Andrea Iannone commenta i suoi test in vista della stagione 2018 di MotoGp, il pilota di Vasto soddisfatto di quanto ottenuto a Valencia e Jerez

A campionato di MotoGp concluso, si sono disputati  i test in vista della prossima stagione. Nessuna pausa per i piloti della classe regina, che dopo il trionfo a Valencia di Marc Marquez, incoronato per la sesta volta campione del mondo, si sono intrattenuti nella città spagnola per dare il via ai test previsti. Dopo due settimane, dalle sessioni di Valencia, le squadre ed i motociclisti si sono spostati a Jerez de la Frontera dove hanno messo a segno altre tre giornate di test. Tra i piloti interessati, uno di quelli che maggiormente pare esserne uscito soddisfatto è Andrea Iannone. Il motociclista italiano infatti ha ottenuto, nonostante il campionato contraddistinto da più bassi che alti, dei tempi buoni ed ai livelli dei big della stagione di MotoGp appena conclusa.

Non mi aspettavo di fare un passo avanti così grande e sono colpito positivamente. – ha ammesso Andrea Iannone come riporta Motorsport – Ad ogni modo, dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare. E’ bello aver fatto questo step, ma ci sono diverse aree in cui possiamo ancora migliorare e questo sarà il nostro compito per l’inverno. Questo test è stato molto intenso, perché volevamo provare tante cose e, nel complesso, mi sento stanco ma soddisfatto. Prima di tutto ci siamo concentrati sul feeling, sul nuovo telaio e su diversi assetti. Sono stato efficace nel ‘time attack’, ma ho avuto anche un buon ritmo. Una delle aree che volevamo migliorare era la costanza delle prestazioni con le gomme usate, perché questo ci permetterebbe di continuare ad essere competitivi nella parte decisiva della gara. Abbiamo provato anche il motore con le nuove specifiche, coprendo tanti giri e riuscendo quindi a fare un confronto adeguato. Il feeling è migliorato.