iannone
LaPresse/Alessandro La Rocca

Andrea Iannone ha commentato la stagione della Suzuki, svelando i suoi buoni auspici in vista del 2018

LaPresse/Costanza Benvenuti

Un finale di stagione in crescendo, risultati soddisfacenti e buone sensazioni in vista del 2018. La Suzuki ha sfruttato le ultime gare per risollevarsi dopo un difficile inizio di stagione, permettendo a Iannone e Rins di tornare a lottare per le prime posizioni. Anche a Valencia i due piloti hanno portato a casa due ottimi piazzamenti con lo spagnolo al quarto posto e l’italiano al sesto. Proprio il rider di Vasto ha espresso le proprie considerazioni a Motorsport.com:

“Se guardiamo il ritmo di gara, tutti hanno girato un pochino più piano rispetto alle prove. Ovviamente anche noi, quindi abbiamo sofferto su alcuni aspetti che conosciamo, come il rallentare la moto ed il curvare. Questo problema si amplifica in gara quando cala il grip e questo ci penalizza e ci fa perdere qualche decimo nei confronti degli altri. Sappiamo che dobbiamo concentrarci su questi aspetti e lo faremo a partire da martedì. Questa stagione è stata molto interessante, perché ora abbiamo un anno di esperienza e conosciamo molto meglio gli aspetti su cui soffriamo di più. Con tutte le difficoltà che abbiamo incontrato, abbiamo finito bene, con una buona reazione. La Suzuki ha lavorato bene e io adesso sono molto più consapevole e convinto che possiamo fare dei buoni risultati. Il programma dei test di Valencia? Sappiamo che avremo la moto nuova, quindi dovremo cercare di capirne i pregi ed i difetti”.