LaPresse/Alessandro La Rocca

Le sensazioni di Andrea Iannone al termine della sua giornata di test a Valencia

Andrea Iannone e Alex Rins sono riusciti a salire oggi in sella alle loro moto per un importante giorno di lavoro ai test di Valencia dopo aver dovuto rinunciare alla prima giornata a causa di un’influenza intestinale. Una giornata positiva in casa Suzuki, nonostante un lavoro lasciato incompleto a causa della giornata persa di ieri. Andrea Iannone ha effettuato diverse prove, chiudendo la sua giornata nel pomeriggio a causa del calo di temperatura e soprattutto della sua condizione fisica ancora debole. Intervistato dai microfoni di Sky Sport, il campione di Vasto ha raccontato le sue sensazioni al termine della sua giornata di test:

“sto non proprio al 100%, ma penso che in ogni caso abbiamo provato a fare un buon lavoro oggi, non ho tanta forza, sono debole, avrei voluto fare un lavoro diverso sin da ieri, ci manca un giorno di test importante, ma in ogni caso penso che possiamo essere abbastanza soddisfatti, abbiamo un passo penso per oggi abbastanza positivo. Abbiamo provato questa specifica di motore differente ma sono tutti pezzettini che ancora non mettiamo insieme, non siamo riusciti a completare il pacchetto in vista 2018, ma il motore, passettini in avanti, da provare ancora a Jerez, abbiamo due giorni che saranno importanti, poggi era interessante fare qualche uscita e capire le sensazioni, le sensazioni sono positive, sono sorpreso dal passo che riusciamo ad avere. Smetto presto perchè soffriamo tanto con la pista fredda, la temperatura è scesa e anche perchè non ho tanta forza, mi dispiace. Confermiamo che abbiamo trovato qualcosa che ci permette di essere migliori e siamo più costanti”

Iannone ha poi parlato del suo compagno di squadra e del lavoro che svolge all’interno del team: “per il momento è tanto fortunato che io faccio la moto buona e lui la prende, sicuramente Rins è cresciuto tanto ma io ho fatto tanto lavoro oggi, confrontare moto vecchia e nuova e dare i miei commenti, alla fine diciamo che quando abbiamo tutto il pacchetto messo insieme a lui gli arriva direttamente, ma va bene, è giusto così. E’ un pilota che ha un grande talento, molto forte, ed è meglio perchè è stimolante“.