Monte
LaPresse/Spada

L’allenatore del Milan Vicenzo Montella protagonista dell’ennesimo proclamo che fa tremare il mondo rossonero. E spunta un dato terrificante

Montella, Milan
LaPresse/Massimo Paolone

Un nuovo proclamo, l’ennesimo verrebbe da dire. Perché dopo “la svolta è vicina”, “la squadra è in crescita”, “per la Champions ci siamo anche noi”, ecco l’ultimo slogan che emerge dalla conferenza stampa dell’allenatore del Milan Vincenzo Montella: “Bonucci? Ha fatto un’ottima partita contro l’Austria Vienna, ha fatto un solo errore. Se fai quell’errore e vinci 5-1 significa che è cambiato il vento”. E i tifosi milanisti tremano dietro l’ottimismo sempre più ingiustificato dell’allenatore rossonero. Che, piuttosto, dovrebbe fare i conti con una statistica davvero preoccupante e che ne evidenzia lo stato ‘confusionale’ da lui attraversato: 22 formazioni diverse su altrettante partite fino ad oggi disputate, è questo l’incredibile dato di questo avvio di stagione del Milan. Che, invece di proclami, avrebbe bisogno solo di un’identità ben precisa.