Dopo il fallimento azzurro, ecco che in Italia va in scena la stucchevole arte dello scaricabarile. L’ad della Roma Gandini: “irrispettoso accusa la Lega Serie A. E su De Rossi e Ventura dico…”

“Vorrei ricordare che la Lega di Serie A, rimproverata come una dei responsabili, è il motore di questo sistema e mi sembra irriguardoso essere considerata come una componente colpevole”. Lo ha detto l’amministratore delegato della Roma, Umberto Gandini, tornando sul mancato approdo della Nazionale di Ventura ai Mondiali di ‘Russia2018’ che ha coinciso anche con l’addio di Daniele De Rossi alla maglia azzurra. “Quello che Daniele ha dato alla Nazionale è molto importante, il fatto di vederlo così consapevole e partecipe della necessità di vincere la partita è stato sicuramente un segnale di quanto il ragazzo ci tenesse e di quanto i calciatori fossero determinati a fare di tutto per portare a casa il risultato – aggiunge il dirigente giallorosso durante la presentazione della partnership con Volgo – Questo è lo sport ed il risultato dell’andata ha condizionato il modo in cui è stato giocato il ritorno. Daniele è fondamentale nella Roma e nel calcio italiano, ciò che lui ha dato al calcio italiano vincendo il Mondiale è sotto gli occhi di tutti. Sono molto contento che il capitano della Roma abbia questa personalità”.Mi rammarico dell’inno fischiato prima della partita – sottolinea ancora Gandini – Poi vedo il coach svedese che pulisce lo spogliatoio dopo la qualificazione e penso sia lo spot più bello che potesse fare. Questo è l’approccio che gli svedesi hanno in tutto ciò che fanno: per loro è importante essere socialmente responsabili“. (ITALPRESS).