fabio felline

Fabio Felline rivela le sue intenzioni per la prossima stagione. Il ciclista della Trek Segafredo correrà le classiche e un grande giro

fabio fellineFabio Felline, ciclista della Trek Segafredo, ha concluso la stagione non proprio ottimamente. Il corridore italiano ha dimostrato il suo valore nella prima parte di stagione vincendo Gp di Laigueglia, valido per la Ciclismo Cup e il prologo del Tour de Romandia. Il ciclista italiano nella seconda parte del 2017, con precisione da maggio in poi, non è riuscito a dare il meglio a causa della toxoplasmosi. Questa malattia parassitaria ha debilitato Fabio Felline costringendolo a numerosi forfait o a correre non in perfetta forma. Una seconda parte di stagione da dimenticare per il ciclista della Trek Segafredo che sicuramente proverà a riscattare nel 2018. Fabio Felline intervistato a Sport Folks ha raccontato la stagione appena conclusa e i programmi della prossima annata:

“fino a maggio la stagione è stata soddisfacente, mi darei un 8, da maggio in poi, ovvio, non è colpa mia, perché quando ci si mette la salute viene difficile, però la seconda parte è stata disastrosa, non mi do neanche un voto, la parola giusta è proprio ‘disastrosa’. Il prossimo anno la prima parte della stagione sarà incentrata sulle classiche, come quest’anno, ed è proprio per questo che non ho voluto decidere o parlare con la squadra di quello che farò dopo le classiche: a seconda di come andranno si deciderà per il prosieguo. Dopo tutte le classiche fare il Giro è sempre difficile, perché c’è poco tempo per recuperare, ma se le classiche vanno benissimo e magari riesci anche a vincere, puoi dire ‘Ok, stacco prima e mi concentro sul Giro’, se invece non fosse così, si può pensare al Tour, però veramente, per ora so che le classiche sono l’obiettivo, poi quello che sarà dopo non lo so”