LaPresse/Photo4

Bottas, Hamilton e Vettel: le prime impressioni dei protagonisti del Gp di Abu Dhabi sul podio di Yas Marina

Doppietta Mercedes oggi ad Abu Dhabi: ad aggiudicarsi l’ultima gara della stagione 2017 di F1 è stato un eccellente Valtteri Bottas, alla sua terza vittoria in carriera. Una gara monotona e per nulla emozionante oggi sul circuito di Yas Marina, dove però è impossibile non festeggiare per la fine di una stagione strepitosa, vinta da un fantastico Lewis Hamilton. Terzo posto oggi in gara per Sebastian Vettel, seguito dal suo compagno di squadra Kimi Raikkonen che ha approfittato del ritiro di Ricciardo per terminare la gara in quarta posizione. Felice e soddisfatto il vincitore finlandese della Mercedes, come si evince dalle sue parole sul podio di Abu Dhabi:

“è una vittoria molto importante per me, dopo una seconda parte di stagione iniziata in modo difficile x me ma ho lavorato sodo per migliorare e in questo weekend sono riuscito a trovare questa vittoria e non posso non essere contento. Devo rinnovare i miei complimenti a Lewis per la vittoria del campionato e a Seb per il secondo posto. Ho gestito il passo e la gara, avevo sensazioni positive, ho avuto un piccolo bloccaggio quando mi stavo avvicinando ad una macchina bloccata, sono riuscito a gestire il vantaggio, la macchina andava benissimo, voglio ringraziare il team è stato un anno fantastico. Noi finlandesi siamo restii a mostrare emozioni ma non vuol dire che non le proviamo, sono contento, non lo dimostro molto ma mi sento bene”.

Sereno e soddisfatto anche il suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, col titolo mondiale in tasca ormai da tempo. Il britannico non è riuscito a superare Bottas per chiudere la stagione in bellezza, ma ha sfoggiato ugualmente uno smagliante sorriso:

“ho dato tutto, congratulazioni a Valtteri che ha fatto un lavoro fantastico tenendomi a bada, è una pista dove è difficile superare, nell’ultimo settore è difficile stare dietro a chi ti sta davanti, io ci ho provato, voglio ringraziare tutto il team, quest’anno hanno fatto un lavoro incredibile. Grazie a tutti”.

Sorridente infine anche Sebastian Vettel, consapevole di non aver potuto far nulla per raggiungere le due monoposto Mercedes:

“all’inizio ce l’ho messa tutta, ho fatto una bella partenza, ma non avevo spazio, col primo set di gomme ho avuto uno spiattellamento, ho dovuto fare poi una gara solitaria, nel secondo stint sono riuscito a ritrovare la macchina, avevamo un passo migliore ma non a sufficienza per arrivare da loro davanti, congratulazioni a Valtteri, e soprattutto a Lewis si è meritato di vincere questo campionato. Grazia tutti, lavoreremo sodo per tornare ancora più forti l’anno prossimo”