In seguito alla tentata rapina subita da alcuni tecnici della Pirelli all’esterno del circuito di Interlagos, la Casa italiana ha deciso di annullare i test previsti con la McLaren domani e mercoledì

L’aggressione subita dai tecnici della Pirelli all’esterno dell’autodromo di Interlagos in Brasile, ha convinto la Casa italiana a cancellare i test previsti con la McLaren nella giornata di martedì e mercoledì. A rivelarlo è la stessa azienda di pneumatici con un chiaro comunicato stampa:

“Dopo la tentata rapina avvenuta ieri sera ad un nostro Van e dopo un fine settimana in cui di sono verificati episodi simili che hanno coinvolto diverse squadre, è stato deciso di annullare il test di pneumatici previsto martedì e mercoledì con il team McLaren. La decisione è stata condivisa con la McLaren stessa, FIA e Formula 1, ed è stata fatta nell’interesse della sicurezza del personale Pirelli e McLaren che avrebbero partecipato al test”. 

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di San Paolo Joao Doria, sottolineando come la vendita del circuito di Interlagos porterà dei miglioramenti sulla gestione della security nel weel-end di gara:

“Sono stato al corrente di quanto accaduto, abbiamo rafforzato il numero di agenti della Guardia Civil Metropolitana ma non è bastato. Fortunatamente nessuno è stato ferito, ma dobbiamo imparare molto da quanto accaduto questo weekend al fine di migliorare la situazione nei prossimi eventi”.