Diletta Leotta, foto nuda online dopo l’attacco degli hacker: le indagini di Procura e Polizia postale portano ad un possibile colpevole

Credits Instagram

Nel settembre 2016 il mondo del web è stato letteralmente scosso da una notizia: Diletta Leotta era stata hackerata. Sui social non si parlava d’altro, la bella giornalista di Sky Sport era top trend ovunque. Diverse sue foto intime, contenute nel “cloud” del suo smartphone, erano state rubate da un hacker e poi divulgate online facendo in poco tempo il giro del mondo. Diletta si era rivolta subito alla Polizia postale, sporgendo denuncia. Negli ultimi giorni le indagini sembrano essere arrivate ad una svolta. Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, la Procura per i minorenni che già nei mesi scorsi aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti con l’ipotesi di reato di accesso abusivo a sistema informatico, ha trasmesso l’inchiesta ai pm minorili per effettuare le dovute verifiche in merito alla posizione di un minorenne, reo di aver condiviso inizialmente le immagini online. Le indagini congiunte di Procura e Polizia postale hanno portato poi ad individuare un minorenne che avrebbe svolto un ruolo importante nella condivisione delle immagini, pur non partecipando all’hacheraggio.