30/10/2020 02:26
Home News

Curling, Europei 2017: azzurre nella storia, strepitoso bronzo a San Gallo per l’Italia femminile

Italia femminile

A San Gallo nella finale per il 3° posto le azzurre superano 7-6 le padrone di casa della Svizzera e conquistano una medaglia da sogno. Bene anche gli uomini, vincenti 6-2 contro la Finlandia nella prima sfida dello spareggio per i Mondiali

L’Italia femminile riscrive la storia del curling azzurro. Dopo gli argenti di Kirkcaldy (Scozia) 1982 e Basilea (Svizzera) 2006, la squadra azzurra centra la sua terza medaglia continentale di sempre conquistando uno strepitoso bronzo agli Europei di San Gallo. A undici anni dall’ultima volta, la Svizzera porta ancora bene alla formazione tricolore, che nella sfida per il terzo gradino del podio supera proprio le padrone di casa elvetichecon un tiratissimo 7-6 finale. La formazione tricolore formata da Diana Gaspari (skip, Dolomiti Cortina), Veronica Zappone (third, 3S Luserna), Chiara Olivieri (second, Dolomiti Cortina), Angela Romei (lead, 3S Luserna) e Stefania Constantini (alternate, Dolomiti Cortina) e guidata dall’allenatrice Violetta Caldart, metabolizzata la sconfitta in semifinale (7-3) per mano della forte Svezia della skip Anna Hasselborg, si rifà in serata con gli interessi e si regala una medaglia da sogno.

Tenaci e abilissime le azzurre a restare sempre in partita e a centrare la stone avversaria con una bocciata decisiva proprio nella decima mano, in chiusura di match. Risultato in bilico nella prima metà di gara, con la Svizzera avanti e l’Italia aggrappata alla gara: dopo 5 end, sul risultato di 4-3, due riprese senza punti quindi all’ottava mano il break azzurro per il momentaneo 6-4. Elvetiche tenaci nel risalire fino al 6-6 ma che nulla hanno poi potuto nel decimo e ultimo end che è valso il successo azzurro con il punteggio di 7-6. Diana Gaspari, che già guidava quella grande Italia del 2006, si regala un’altra grande soddisfazione così come l’allenatrice tricolore Violetta Caldart, che a Basilea c’era, ma in veste di giocatrice. Un trionfo merito anche del lavoro programmaticoportato avanti con lungimiranza dal direttore tecnico azzurro Marco Marianidell’allenatore delle nazionali Soren Gran e dell’intera Fisg che ha appoggiato con forza lo sviluppo del settore.

Ed è stata una giornata decisamente positiva anche per la nazionale maschile, che nel primo incontro della sfida al meglio delle tre partite contro la Finlandia, vincitrice del torneo di Gruppo B, si è imposta 6-2 e vedendo così avvicinarsi il pass per i prossimi Mondiali del 2018 a Las Vegas. Gli azzurri Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare), Simone Gonin (second, Sporting Club Pinerolo), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra) e Andrea Pilzer (alternate, Curling Cembra),  guidati dall’allenatore Soren Gran, piazzano un punto per end nelle prime quattro riprese e altri due nella settima, lasciando agli avversari solo l’onore delle armi prima che il match si chiuda sul 6-2 finale dopo otto mani. Dovesse dunque vincere anche il secondo incontro in programma domattina alle 9, l’Italia maschile centrerebbe così l’obiettivo primario di questi Europei svizzeri, ultimo appuntamento prima del challenge preolimpico in programma a Plzen, in Repubblica Ceca, dal 5 al 10 dicembre.

Questo il programma delle partite di domani, sabato 25 novembre:

Ore 9: ITALIA-FINLANDIA (gara-2)

Ore 14: ITALIA-FINLANDIA (eventuale gara-3)