Buffon scoppia in lacrima al termine di Italia-Svezia e annuncia il suo addio alla Nazionale: “Ho finito, abbiamo fallito. La colpa? Di tutti, non solo di Ventura”

Buffon
LaPresse/Fabio Ferrari

Poche parole spezzate da un pianto ininterrotto, l’Italia non si qualifica per il prossimo campionato Mondiale in Russia dopo lo 0-0 della gara di San Siro con la Svezia e Gigi Buffon, storico capitano azzurro, annuncia tra le lacrime alla Rai il suo addio alla Nazionale. Queste le sue parole tra le lacrime:

“Dispiace non per me, ma per il movimento. Abbiamo fallito qualcosa che poteva essere importante a livello sociale. Questo è l’unico rammarico che ho, perché il tempo passa ed è tiranno ed è giusto che sia così. Dispiace che la mia ultima gara sia coincisa con l’eliminazione dal Mondiale. sapevamo che era una partita tosta ma non siamo riusciti a fare il meglio di quello che si poteva. Ci è mancata la lucidità di poter fare gol, loro hanno giocato come all’andata e tutto si è deciso per gli episodi. Ma quando ti va male vuol dire che hai delle colpe. Futuro del calcio italiano? C’è, perché noi abbiamo forza. Donnarumma, Perin e gli altri non mi faranno rimpiangere. Un abbraccio a tutti quelli che mi hanno sostenuto. Ventura? Ha le stesse colpe che abbiamo noi e tutti gli italiani”.

Leggi anche—> Catastrofe Italia, azzurri senza Mondiale: così Ventura e Tavecchio hanno umiliato un popolo intero