LaPresse/Spada

La minaccia di un attentato terroristico ha rischiato fino all’ultimo di far saltare il match tra Belgio e Giappone: una follia far disputare il match

LaPresse/Reuters

Ha rischiato di saltare l’amichevole di ieri a Bruges tra Belgio e Giappone, vinta per 1-0 dai padroni di casa con un gol del solito Lukaku. Motivo: la minaccia di un attentato terroristico, ritenuta credibile dalle forze dell’ordine locali. “Un’ora prima della partita non sapevamo se si sarebbe potuto giocare”, ha confermato Stefaan van Loock, il portavoce della Federcalcio belga. Diversi media belgi hanno rivelato come la polizia di Bruxelles abbia avuto notizia di un attacco previsto allo stadio Jan Breydel, notificando cosi’ l’allarme ai colleghi di Bruges e all’Ocam, l’organismo incaricato di analizzare le minacce di stampo terroristico. La cancellazione dell’incontro è stata presa in considerazione, ma alla fine si è optato per un rafforzamento dei controlli allo stadio, tanto che molti spettatori sono riusciti ad entrare nell’impianto anche dopo mezz’ora dall’inizio del match. Alla fine dell’amichevole, i tifosi hanno lasciato lo stadio senza alcun problema. (ITALPRESS).