Sangemini-Mg.K Vis

Angelo Baldini, team manager della della Sangemini-Mg.K Vis-Olmo-Vega, racconta la stagione appena conclusa. La squadra ha ben figurato in alcune corse Professional

Sangemini-Mg.K VisLa stagione appena conclusa della Sangemini-Mg.K Vis-Olmo-Vega non può che dirsi estremamente positiva in termini di risultati, impegno e lavoro svolto dagli atleti e da tutto lo staff tecnico. Dal punto di vista agonistico, la parte conclusiva del calendario, che ha visto la squadra disputare i mondiali di ciclismo di Bergen, è stata decisiva per il raggiungimento degli obiettivi stagionali.

La partecipazione al Campionato del Mondo della cronometro a squadre rappresentava a inizio stagione uno degli obiettivi del Team. Angelo Baldini commentava così alla vigilia della gara:

siamo tra le squadre che compongono la Top 20 dell’Europa UCI Tour con 990 punti totalizzati. La squadra ha continuato a macinare punti e ha sempre trovato le giuste motivazioni nelle gare di alto livello. Abbiamo raggiunto un obiettivo importante, e sapevamo che non sarebbe stato facile: quindi non possiamo che essere tutti contenti”.

Sangemini-Mg.K VisLa bella prova dei convocati Gazzara, Totò, Salvietti, Gaffurini, Scartezzini e Bernardini, con un 14esimo piazzamento alle spalle delle quotatissime World Tour nella suggestiva cornice di Bergen, non ha fatto altro che confermare gli entusiasmi della vigilia, a cui si è aggiunta la soddisfazione di essere l’unico team italiano ad aver partecipato alla competizione iridata in Norvegia. Al rientro dai mondiali, si distingue Nicola Gaffurini che si piazza dietro Nibali, Bernal, Visconti e il vincitore, Martin, al Gp della Toascana – Memorial Martini, confermandosi in top ten anche la settimana successiva alla Coppa Sabatini-GP città di Peccioli. Per il ciclismo professionistico l’ultima settimana dell’anno si chiude con la Tre Valli Varesine, gara internazionale di classe 1.HC, con partenza da Saronno e arrivo a Varese. Anche in questa occasione, così come per le già disputate gare “sorelle”, Coppa Agostoni e Coppa Bernocchi, gli atleti della Sangemini-Mg.K Vis hanno confermato quanto di buono ottenuto durante l’arco della stagione. La classifica di fine anno, con l’ingresso nella Top 20 dell’Europa UCI Tour, rappresentava l’altro grande obiettivo stagionale della dirigenza, oggi centrato in pieno grazie a una media costante di punti e importanti prove corali e individuali. Tra gli highlights della stagione è da menzionare il primo successo, ottenuto nella gara bosniaca Belgrado-Banjaluka.

Sangemini-Mg.K VisLa volata di arrivo durante la Coppa Agostoni. Un podio dominato interamente dalla Sangemini-Mg.K Vis con Nicola Gaffurini e Paolo Totò rispettivamente in prima e seconda posizione. La gara in Bosnia non è stata altro che il preludio alla conquista della prima corsa a tappe della stagione, il Tour D’Albania, ottenuta da un Bongiorno inarrestabile dopo l’importante podio di Orrico al Gp di Lugano. A seguire un altro successo firmato sempre da Gaffurini, primo nella prestigiosa Coppa della Pace e il secondo posto del Team al Giro di Slovenia. Il periodo estivo regala poi un altro successo, il trionfo di Gazzara al Giro del Medio Brenta. In generale la squadra ha ottenuto ottimi piazzamenti in top ten in diverse gare, risultando spesso la prima squadra Continental all’arrivo, precedendo in più di un’occasione alcune squadre Professional. Il team Manager Angelo Baldini ci tiene a sottolineare l’importanza e il sostegno dato dalla Olmo biciclette, partner tecnico di assoluto prestigio.

“ci siamo sentiti supportati e parte di un progetto condiviso in cui la Olmo ha creduto sin dal primo momento. Abbiamo avuto a disposizione durante l’arco della stagione due modelli fantastici, come la Zerouno Team Edition, creata appositamente per il team, e la 911TE per le sfide a cronometro. La soddisfazione degli atleti la dice lunga sulla qualità delle bici e delle prestazioni in grado di offrire. La stabilità e guidabilità nei diversi tracciati e i materiali altamente performanti scelti per la squadra ci hanno sempre permesso di affrontare ogni sfida nelle migliori condizioni”.

Anche la Olmo, attraverso le parole di Andrea Farmakakis, esprime la propria soddisfazione per la stagione e punta già al futuro.

“Il ritorno nel ciclismo professionistico, da sempre nel Dna della nostra azienda, è parte di un progetto sportivo solido che guarda avanti. Puntiamo a crescere con questo gruppi di giovani per ripeterci a questi livelli anche per la prossima stagione. Il grande obiettivo finale resta il rientro nel professionismo mondiale con le gare del Word Tour. “

In questi giorni lo staff tecnico e la dirigenza della squadra sono già impegnati nella nuova campagna acquisti per la prossima stagione, il cui obiettivo sarà quello di ripetere e migliorare le prestazioni e il punteggio ottenuto quest’anno.