LaPresse/Reuters

LaVar Ball attacca lo staff dei Los Angeles Lakers: l’accusa pesantissima riguarda i metodi con cui si allenano Lonzo Ball e gli altri ragazzi

L’inizio di stagione dei Los Angeles Lakers vive di alti e bassi, un po’ come le prestazioni di Lonzo Ball. Il playmaker gialloviola ha già firmato due triple doppie in stagione, alternando però prestazioni con numeri inguardabili in altre sfide (0 punti a Portland per citarne una). La colpa di questa discontinuità è da ricercarsi nello staff dei Lakers, almeno secondo LaVar Ball. Il padre più chiacchierato dello sport USA infatti ha scoccato una velenosa frecciatina allo staff gialloviola giudicandoli incapaci di inculcare la mentalità vincente a Lonzo Ball e agli altri compagni:

“i Lakers sono molli, non sanno come allenare mio figlio. Io lo so allenare. Gli dico di andare per la vittoria e smetterla di cazzeggiare. Si renderà conto di ciò che intendo. I Lakers, dicendo che sono una squadra giovane, stanno perdendo di vista la situazione. […] Mettete [il peso] sulle spalle dei ragazzi. Dite— Ragazzi dovete vincere. Avete talento a sufficienza. Vincete qualche partita. […] Perdere non va bene e in una sconfitta non possono esserci vincitori morali. Ai Lakers sta bene perdere di cinque o sei punti per dire— siamo stati in partita”.