vincenzo nibali e thibaut pinot
© Team Bahrain-Merida/ @BettiniPhoto

Le sensazioni di Vincenzo Nibali al termine della Tre Valli Varesine e in vista de Il Lombardia

Grande spettacolo ieri alla Tre Valli Varesine. Doppietta francese nella corsa italiana che vede a podio il capitano della Bahrain Merida, Vincenzo Nibali protagonista di un appassionante duello sul finale con Thibaut Pinot. A spuntarla e alzare le braccia al cielo però alla fine è stato il francese  dell’Ag2R La Mondiale.

Sereno, nonostante la sconfitta al fotofinish, lo Squalo dello Stretto: “ho provato a usare la stessa tattica di due anni fa. Allora era andata bene, stavolta no. Pinot ha sofferto, ma mi ha tenuto la ruota. Poi mi ha dato qualche cambio, però non s’è svenato“, ha dichiarato, come riportato da La Gazzetta dello Sport. “Il Lombardia? La mia condizione è buona, il percorso adatto alle mie caratteristiche. Mi aspetto che saranno in tanti a fare la corsa su di me. Parto da favorito, però per vincere ci vorrà la giornata perfetta. Gli avversari? Beh, Pinot su tutti. Kwiatkowski (che ieri ha corso in funzione di sabato prima di ritirarsi, ndr) c’è. Poi Henao, Uran, Villella, Quintana“, ha concluso Nibali.