Gianni Moscon

Gianni Moscon sotto accusa: la Fdj lo incolpa per la caduta di Reichenbach alla Tre Valli Varesine

Una gara con un finale da urlo, la Tre Valli Varesine: a trionfare è stato il francese Geniez, che ha beffato sul traguardo il connazionale della FdJ, Thibaut Pinot e Vincenzo Nibali, che stavano duellando ormai da qualche km. A fare scalpore e creare scompiglio è però un episodio avvenuto ad inizio gara e forse passato inosservato: Reichenbach, della Fdj, è caduto, procurandosi una sospetta frattura al gomito.

Lo svizzero, una volta soccorso, ha spiegato di aver avuto una lite con un suo avversario ma non ha voluto fare nomi. In serata però poi la sua squadra ha incolpato Gianni Moscon, lo stesso col quale al Giro di Romandia la squadra francese aveva avuto problemi per frasi razziste rivolte a Kevin Reza, e che era astato squalificato per poco più di un mese dalla sua squadra.

Falso, io non c’entro nulla. Eravamo in un tratto di buche e a Reichenbach sono scivolate le mani dal manubrio. Con lui non ho mai parlato in vita mia“, queste le parole di Moscon in sua difesa. “Mi spiace di aver sentito che Reichenbach è caduto, gli auguro un pronto recupero“, ha aggiunto su Twitter il corridore del team Sky.