LaPresse/Massimo Paolone

L’ex allenatore del Milan Sacchi svela un doppio retroscena riguardante i mancati arrivi in rossonero di Sarri e Dybala

Sarri
Sarri

Milan, retroscena Sacchi –Prima parlai con Galliani, poi assieme con Berlusconi. Gli dissi: ‘Se prendi Sarri dopo 25 anni dimostri di essere sempre avanti, come facesti con me’. Fu indeciso e poi si è pentito“. Lo ha rivelato, ai microfoni de “La Politica nel Pallone” su Gr, l’ex mister del Milan e della Nazionale Arrigo Sacchi, svelando come l’attuale allenatore sia stato vicinissimo al club rossonero, che poi mise sotto contratto Mihajlovic. “Berlusconi e’ stato un grandissimo presidente, il piu’ grande in Italia e non solo – prosegue Sacchi – Non ha mai pensato nulla in piccolo, gli consigliai anche Dybala, un grande giocatore, intelligentissimo”. L’ex ct azzurro non è granché soddisfatto del nuovo Milan: “Non scrivo e non parlo mai del Milan, altrimenti oggi scriverei cose non positive. Aspetto lo diventino per la stima che ho di Montella, anche se non ricordo un grande club che compra undici giocatori nuovi per la stagione“.