Pussycat Dolls – La denuncia di una delle ex componenti è da brividi, tra abusi e minacce: “era un giro di prostituzione”

Le denunce sugli abusi sessuali messi in atto dal regista Harvey Weinstein scatenano una serie di ripercussioni, sulla scia del regista-orco ecco i retroscena dietro il gruppo canoro delle Pussycat Dolls 

Kaya Jones, sull’onda che ad Hollywood sta travolgendo il regista-orco Harvey Weinstein, ha deciso di denunciare quanto accaduto quando faceva parte del gruppo canoro delle Pussycat Dolls. Tutti ricorderanno come il successo del gruppo capitanato da Nicole Scherzinger invase dal 2003 al 2010 il mercato discografico e come tra sculettamenti e vestiti attillati le Pussycat Dolls conquistarono il mondo intero. Ora però arriva la denuncia di una delle sue componenti che parla dei retroscena (presunti) nascosti dietro la band femminile.

La mia verità. Non stavo in un gruppo femminile, ma in un giro di prostituzione. – racconta Kaya Jones sulla sua pagina TwitterCom’era? Abbastanza brutto da farmi rinunciare ai sogni e ad un accordo da 13 milioni di dollari. Sapevamo che saremmo finite al numero 1. Per essere parte di una squadra, devi giocare, cioè andare a letto con chi ti dicono… Hanno provato a farci tacere e questo ci ha rese più forti. Hanno provato a drogarci ma eravamo allertate. Perché non abbiamo denunciato? Perché eravamo tutte abusate! Ero stata avvisata personalmente che se parlava, finivo morta o la mia carriera si sarebbe conclusa”.

“Conosco tanti uomini e donne che sono stati abusati nell’industria dell’intrattenimento dalla élite di Hollywood. Siamo anestetizzati ed è sbagliato. – ha proseguito con queste pesanti accuse l’ex cantante delle Pussycat Dolls – Voglio che la mamma chioccia confessi e dica perché un’altra delle sue ragazze si è suicidata. Dite al pubblico come ci avete distrutte mentalmente, Robin e la casa discografica facevano i soldi. Noi Pussycat Dolls eravamo pagate 500 dollari a settimana, usate e abusate”. È arrivata dopo la denuncia però la replica di Robin Antin, fondatrice del discusso gruppo, che ha ammesso dopo le pesanti accuse di Kaya: “bugie ridicole e disgustose. Jones sta chiaramente cercando i suoi 15 minuti di celebrità”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Giulia Galletta (13421 Articles)
Nata il 21 giugno 1988 a Palmi, provincia di Reggio Calabria
Contact: Website


FotoGallery