Gary Coronado

Michael Beasley, eccentrico giocatore dei New York Knicks, ha paragonato il suo talento a quello di LeBron James e Kevin Durant

Guidati dal talento di Kristaps Porzingis che, senza Carmelo Anthony, è il solo ed unico uomo franchigia, e con il rookie Frank Ntilikina destinato (si spera) a fare grandi cose, i tifosi dei New York Knicks possono finalmente guardare alla nuova stagione con ottimismo. Ad infiammare la piazza, o quantomeno a portare il buonumore (a seconda del vostro punto di vista sul soggetto in questione) ci si è messo anche Michael Beasley con delle dichiarazioni davvero ad effetto. L’ex Heat e T’Wolves si è paragonato nientemeno che a LeBron James e Kevin Durant!

La gente ha una percezione sbagliata di me. Sul piano del talento sono sul livello di LeBron James e Kevin Durant. Sono al livello dei migliori giocatori della Lega. – ha spiegato Michael Beasley in una recente intervista – Non sto facendo lo sbruffone, è semplicemente che mi sono sempre sentito così. Ho avuto dei problemi appena entrato in NBA e questo ha fatto si che molti si facessero delle idee sbagliate sul mio conto. Non credo di aver mai avuto una vera chance, se guardate indietro vi accorgerete che non ho mai giocato più di 24-25? di media nella mia carriera”.