Marc Marquez
LaPresse/Alessandro La Rocca

Marc Marquez commenta la vittoria di Andrea Dovizioso, sottolineando come ci abbia provato in tutti i modi a rendergli la vita difficile

Una gara pazzesca, un duello all’ultimo sorpasso tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez, degno protagonisti di un Mondiale davvero entusiasmante.

Motegi vince uno straordinario Dovi, battendo in volata lo spagnolo della Honda e interrompendo una serie di sei vittorie consecutive in MotoGp dei piloti iberici. Un successo che permette al rider italiano di accorciare il gap dalla testa della classifica piloti, distante adesso solo undici punti. “E’ stata una gara bellissima perchè con Andrea abbiamo lottato fino alla fine, sono molto contento ma oggi ho rischiato molto” le parole di Marquez a Sky Sport MotoGp. “Mi sento abbastanza bene, quando mi ha sorpassato, ho deciso di andare all’attacco ma alla fine non ce l’ho fatta. Il 100% non lo fai tutta la gara, tre-quattro giri l’ho fatto ma mi sono accorto che Andrea era veloce come me.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Sapevo che la Ducati su questo circuito sarebbe andata bene, ma adesso andiamo su un’altra pista dove pensiamo di essere veloci. Ho avuto un momento in cui ho pensato di accontentarmi, poi ho rischiato il giro per vedere cosa sarebbe successo. Ho visto che mi sono avvicinato molto e ci ho provato, ma è andata così. Devo pensare che la Honda lavora bene per me e non posso pensare agli altri. Devo solo provare ad essere primo, il resto non conta. Sinceramente non pensavo che la Ducati crescesse così tanto, Dovizioso è un grande lavoratore e alla fine chi suda poi ottiene qualcosa. E’ bello giocarsi il campionato con lui perchè è un bravo ragazzo. Lui andrà molto forte in Malesia, ma comunque Australia e Valencia possono sorridere a me e alla Honda”.