Milan, le confessioni di Kessie: “Bonucci, il 19 e la mia vera età: tutta la verità”

LaPresse/Spada

Milan, Kessie allo scoperto: il centrocampista rossonero svela la verità sui casi scottanti che lo hanno visto protagonista questa estate. Dal 19 di Bonucci all’età…

Esultanza Kessié

Esultanza Kessié

Milan, Kessié si racconta – Confessioni rossonere. Franck Kessie si racconta al Corriere della Sera, l’occasione per fare chiarezza su alcune vicende scottanti che lo hanno visto protagonista nel corso dell’estate. “Com’è andata la storia della maglia numero 19 contesa a Bonucci? Parlando anche con la società, ci siamo messi d’accordo. Ora ho il 79 perché è il più simile al 19. Mi sono arrabbiato quando hanno messo in discussione la mia età? No, neanche lo sapevo”, le parole del centrocampista. Che poi racconta un retroscena relativo al suo arrivo in Italia: “Ho capito che sarei diventato un calciatore ai Mondiali Under 17 del 2013. Ho visto lo stadio pieno, c’erano un sacco di procuratori, hanno cominciato a dirmi ‘ti porto al Manchester United’, ‘ti porto al Real Madrid’. Ho capito che potevo venire davvero in Europa. L’arrivo a Bergamo è stato freddo, sono arrivato a gennaio, non avevo neanche vestiti invernali. Volevo tornare indietro subito. Sono stati mesi difficili, avevo 18 anni, non parlavo la lingua”. Su Montella:è un grande allenatore, perché prende tutte le pressioni su di lui e fa il bene della squadra. Il derby va vinto, non importa se si gioca bene o male, va vinto in qualunque modo”, ha concluso Kessie.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery