LaPresse/Fabio Ferrari

Vincenzo Nibali contento della vittoria del suo compagno di squadra Giovanni Visconti al Giro dell’Emilia, edizione numero 100

LaPresse/Spada

Giorno di festa ieri in casa Bahrain Merida. Vincenzo Nibali è giunto in seconda posizione al Giro dell’Emilia dietro Giovanni Visconti. L’attacco del siciliano alla fine della corsa emiliana giunta alla centesima edizione è stato pazzesco e studiato nei minimi dettagli. Nessuno si aspettava una simile cosa e Giovanni Visconti ha trionfato da solo a Bologna davanti ad una folla festante.

Una vittoria che rilancia le quotazioni di Giovanni Visconti ma che proietta la Baharain Merida verso Il Lombardia con maggiore serenità. Vincenzo Nibali ha corso bene e la sua condizione fisica è ottimale in vista della corsa lombarda. Ieri il capitano della Bahrain Merida ha chiuso in seconda posizione ma davanti ai suoi rivali. Solo Rigoberto Uran è riuscito a mantenere il ritmo mentre Fabio Aru è apparso un po’ opaco.

Vincenzo Nibali ha analizzato la sua prestazione al Giro dell’Emilia, edizione numero 100: “io stavo molto bene, ma Giovanni non era da meno. Si meritava il successo – ha dichiarato il capitano della Bahrain Merida come riportato da La Gazzetta dello Sport -. I nostri tifosi prima erano spaccati a metà, ora sono uniti. E’ il bello dello sport. L’abbiamo studiata bene, una grande giornata”. Il Lombardia è alle porte per il grande vento Vincenzo Nibali si sente pronto: “per il Lombardia vediamo, non sarà facile ripetere il successo di 2 anni fa, ma la testa è quella. E’ incoraggiante vedere che la condizione c’è“, ha concluso.