LaPresse/Photo4

Dopo i problemi accusati dalla Ferrari a Sepang, Sergio Marchionne starebbe pensando ad un clamoroso ribaltone

La situazione in casa Ferrari si fa sempre più magmatica, a maggior ragione dopo quanto accaduto in Malesia. I due guasti occorsi alle monoposto di Vettel e Raikkonen hanno fatto svanire una doppietta quasi certa, vista poi la competitività mostrata dal tedesco nel corso della gara.

LaPresse/Photo4

Ad alimentare però le polemiche ci ha pensato lo stesso Seb, scontrandosi con Stroll e danneggiano la propria monoposto, la quale potrebbe subire pesanti modifiche in vista del Gp di Suzuka. Quella di Sepang è solo l’ennesima leggerezza della stagione della Ferrari, errori su errori che potrebbero a questo punto spingere Sergio Marchionne ad un clamoroso ribaltone. Come riportato da ‘Motorsport-total.com‘, il numero uno del Cavallino avrebbe individuato in Maurizio Arrivabene l’uomo da sostituire, a causa di alcune decisioni sbagliate prese nel corso dell’anno. L’attuale team principal in rosso punta però sull’appoggio dell’azienda Philip Morris, uno dei partner più munifici della scuderia di Maranello. Ostacolo che Marchionne però potrebbe facilmente aggirare, facendo parte lui stesso del consiglio di amministrazione della famosa azienda di tabacchi. La situazione si fa sempre più complicata, i prossimi Gran Premi potranno essere decisivi per il futuro di Arrivabene, in caso di nuovi errori la sua testa sarebbe la prima a saltare.