LaPresse/XinHua

Visto l’ultimo posto in griglia di Vettel, il team del Cavallino ha montato sulla monoposto del tedesco numerose nuove componenti

La Ferrari ha deciso di lanciarsi all’attacco in questo Gp della Malesia, sfruttando l’ultima posizione in griglia per montare il quinto motore della stagione un nuovo turbo. I tecnici in rosso hanno montato in particolare una nuova ICE (motore termico), un nuovo turbo ed una nuova MGU-H, ricevendo di fatto 20 posizioni di penalità che, visto l’ultimo posto in griglia, non comporterà nulla per il tedesco. I vantaggi di questi interventi cominciano già a vedersi dopo alcuni giri di gara, visto che il pilota della Ferrari è già entrato in zona punti lanciandosi all’attacco delle posizioni che contano. La rimonta di Seb è partita, toccherà a lui tenere alto il nome del Cavallino dopo il ritiro di Raikkonen.