LaPressePhoto4

Helmut Marko ha sottolineato come la Ferrari non si sia dimostrata più veloce della Red Bull in Malesia

Helmut Marko difende la superiorità della Red Bull mostrata in Malesia, sottolineando come Verstappen e Ricciardo si sarebbero giocati comunque la vittoria anche senza i guai occorsi a Vettel e Raikkonen.

LaPresse/Photo4

La Ferrari ha avuto dei problemi – commenta Marko a Motorsport.com ma la nostra velocità in gara è stata paragonabile, perché alla fine Vettel era su pneumatici supersoft. E lo abbiamo visto, quando ha preso Ricciardo, è arrivato troppo vicino ed ha rovinato le gomme davanti. Per questo ha dovuto fermare il suo attacco. Ma la grande soddisfazione è stata superare la Mercedes e staccarla. Questo dimostra che il lavoro che abbiamo fatto dopo la partenza deludente a Melbourne sta pagando e che lo sviluppo sta andando nella direzione giusta. Dal punto di vista del telaio, siamo certamente i migliori adesso. Stiamo andando nella direzione giusta e siamo sempre più veloci, la vettura è veramente buone. Se tutto va per il verso giusto, Max e Daniel possono puntare al podio e forse uno dei due può vincere. Siamo stati veloci a Monza, siamo stati veloci a Spa. Ma abbiamo sempre avuto delle situazioni sfortunate. Suzuka può essere un buon circuito, ma di qui alla fine potremo avere delle altre penalità. La cosa più importante però è che il periodo sfortunato di Max si sia concluso“.