LaPresse/Photo4

Antonio Giovinazzi spera di strappare un sedile per la prossima stagione di Formula 1, tutto dipenderà però dalle scelte della Sauber

Antonio Giovinazzi continua a cullare il suo sogno di diventare un pilota titolare di Formula 1. Il pilota italiano, attualmente driver di riserva della Ferrari, spera di strappare un sedile alla Sauber, unica scuderia dove la line-up del 2018 non è ancora stata ufficializzata.

LaPresse/Photo4

Il mio augurio è quello di poter essere alla guida della monoposto di Hinwil nel prossimo mondiale, magari al fianco di Charles Leclerc” le parole di Giovinazzi a Tuttomotoriweb. “In realtà non si sa ancora se sarà così, dunque staremo a vedere. Molto dipenderà da Ericsson e da quello che deciderà di fare.  Ma è ovvio che mi piacerebbe riportare l’Italia in Formula 1 dopo un’assenza tanto lunga. Sicuramente aver già tanta esperienza alle spalle è un bene e potrebbe rivelarsi un aiuto. La Ferrari è nettamente la migliore delle monoposto che ho guidato, come performance ma non solo. In generale si avverte che dispone di un pacchetto molto più competitivo. Per il resto non mi sento di fare paragoni. Sulla Sauber ci sono salito ad inizio stagione quando ancora la macchina era acerba, mentre la Haas l’ho guidata di recente e in una fase avanzata dello sviluppo“.