Coppa d’Olanda da non credere: i rigori si ripetono dopo… 21 giorni. E l’epilogo è pazzesco

Incredibile quanto successo in Olanda, dopo 21 giorni si ribattono i calci di rigore: il motivo (così come l’epilogo) è pazzesco

Incredibile ma… vero, verissimo. Una gara durata 21 giorni? Non proprio così, ma quasi. Andiamo per ordine: Coppa d’Olanda, sfida tra i club dilettantistici Fc Lisse e Hoek, sfida terminata 2-2 lo scorso 20 settembre. Si va ai rigori, ma l’arbitro ha fatto battere i tiri dal dischetto secondo la modalità sperimentale ABBA, che non prevede più l’alternanza automatica dal dischetto delle squadre. Ma la Federcalcio olandese non ci sta e chiede la ripetizione del match. Il Lisse (che avrebbe dovuto rimborsare i 15 mila euro ottenuti per il passaggio del turno) fa ricorso. La soluzione? Ripetere la sequenza dei rigori e così è successo ieri sera. Ma con un particolare non da poco: a vincere questa volta è stata l’Hoek. 21 giorni dopo…

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery