Le prime colonnine per la ricarica extraurbana  di auto elettriche sono già attive e coprono la più importante tratta stradale italiana

Uno dei limiti alla diffusione delle auto elettriche è la scarsità di infrastrutture e punti di ricarica, specie nell’ambito extraurbano dove risulta praticamente impossibile ricaricare di elettricità questo tipo di automobili.

Per fortuna oggi qualcosa si sta muovendo, come dimostra l’ambizioso progetto portato avanti da Enel – in collaborazione con l’austriaca Verbund –  e battezzato Electric Vehicles Arteries (Eva+), che punta all’istallazione di nuove colonnine per la ricarica elettrica veloce sui strade extraurbane.

Dal 1° ottobre risultano attive ben 30 nuove colonnine istallate a 60 km di distanza l’una dall’altra e posizionate in prossimità dei caselli autostradali. L’obiettivo è quello di coprire il tratto Roma-Milano, ma l’obiettivo è di raggiungere 180 colonnine in Italia e 20 in Austria entro il 2019.