Sipa USA

Dudi Sela si è ritirato dal torneo ATP di Shenzen ma non per un problema fisico: il motivo è da ricercarsi nella tradizione della religione ebraica

I ritiri nel tennis fanno sempre discutere, specie quelli che possono sembrare ‘programmati’. L’ultimo a destare curiosità è quello di Dudi Sela che. Nonostante non si possa parlare di ritiro programma, quello del tennista israeliano è pur sempre un ritiro ampiamente annunciato, anache agli stessi organizzatori. Il tennista ha infatti chiesto di poter giocare nel primo match dalle 14:00 in modo tale da finire prima del tramonto, momento nel quale sarebbe scattato lo Yom Kippur, il ‘’giorno dell’espiazione’’ ebraica che lo avrebbe costretto a ritirarsi. Gli organizzatori lo hanno inserito però nel secondo match e dopo aver vinto il secondo set, con il tarmonto ad un passo Sela ha deciso di ritirarsi precludendosi la possibilità di conquistare la vittoria, 90 punti ATP e 33.925 dollari di montepremi.