LaPresse/EFE

Clamorose accuse da parte di Villas-Boas al sistema arbitrale cinese: così la Federazione ha subito ‘zittito’ l’allenatore

LaPresse/PA

Cina, polverone Villas-Boas – Una multa di 12.000 euro: tanto è costato ad André Villas-Boas la critica al veleno all’arbitraggio di Shanghai SIPG-Guangzhou Evergrande, gara di ritorno dei quarti di finale della Champions League asiatica vinta dalla formazione del tecnico portoghese per 5-4. Il 39enne allenatore portoghese, al termine del match, ha accusato gli arbitri di aver favorito il Guangzhou e la Confederazione asiatica (AFC) di essere influenzata dal potente club cinese. Lo Shanghai disputerà la semifinale contro i giapponesi Urawa Red Diamonds mercoledi’ a Tokyo. (ITALPRESS).