Ottimo primo segmento di gara per l’azzurro, che in Germania totalizza 72.97 punti. E a Zagabria, nella 5ª tappa di JGP, a metà gara Leccardi 6ª e Folini 13°

Parte con il piede giusto l’avventura di Matteo Rizzo al 49° Nebelhorn Trophy di Oberstdorf, in Germania. Il 19enne milanese dell’Ice Lab, nel quinto appuntamento stagionale delle Isu Challenger Series, ultima chance per centrare uno degli ultimi sei posti disponibili per la qualificazione ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018, realizza un ottimo programma libero da 72.97 punti (39.18 di valutazione tecnica e 33.79 per i components) con cui si piazza a metà gara al quinto posto, in attesa del libero di domani, dalle 18. Riuscisse a confermare il piazzamento, l’azzurro andrebbe a conquistare il pass olimpico per l’Italia nell’individuale maschile in aggiunta ai due posti già conquistati nell’individuale femminile, ai due nelle coppie di artistico e ai due nella danza.

E intanto a Zagabria (Croazia) nella 5ª tappa di Junior Grand PrixNik Folini (Agorà Skating Team) chiude la prima giornata di gare con il 13° posto dopo il corto a quota 51.65 punti (22.76 di valutazione tecnica e 28.89 per i components) mentre al femminile Elisabetta Leccardi (Agorà Skating Team) raccoglie 48.87 punti nel corto(26.64 di valutazione tecnica e 23.23 per i components, -1 di deduzione) che le valgono la sesta posizione parziale. Oggi in programma il corto della danza con impegnati i nostri Calderone-Papetti (Agorà Skating Team) oltre al libero degli uomini.