ancelotti
LaPresse/Reuters

Dopo la sconfitta clamoroso subita dal Bayern Monaco contro il PSG, Carlo Ancelotti ritorna sulla graticola: la stampa tedesca e gli stati generali del club teutonico contro l’allenatore italiano

LaPresse/Reuters

Tre sberle forti e Bayern al tappeto. Alle corde adesso c’è Carlo Ancelotti, tecnico di una squadra che ieri ha dato il peggio di sè nel match di Champions perso per 3-0 in casa del Psg e che è nel mirino della critica, ma forse anche dei dirigenti e dei suoi stessi calciatori. Nel frattempo la stampa tedesca parla già di possibili successori e il nome forte per la prossima stagione sarebbe quello di Jurgen Klopp. “Le critiche non mancheranno e bisognerà superarle“, ha ammesso ieri il tecnico italiano, mentre Karl-Heinz Rummenigge annuncia analisi e…conclusioni.

LaPresse/Reuters

Quello che abbiamo visto al Parco dei Principi non è il Bayern – dice l’ad del club bavarese -. E’ importante voltare pagina rapidamente e tornare a essere la squadra che siamo. Di questa sconfitta dobbiamo parlarne, dobbiamo fare un’analisi approfondita, riflettere, parlare chiaro e trarre le dovute conclusioni“. Il tentativo di Arjen Robben di dribblare una domanda sul conto di Ancelotti è poco incoraggiante per il tecnico italiano. “Se siamo tutti con lui? Non intendo rispondere, è stata una brutta sconfitta e adesso è importante restare uniti come squadra“, le parole dell’olandese uno degli esclusi dall’11 titolare insieme a Ribery. “Inutile parlare della formazione, ogni parola potrebbe essere superflua e chi mette in mostra insoddisfazione non aiuta la squadra“, ha aggiunto Robben. Scatenata, ovviamente, anche la stampa tedesca, ma anche grandi ex come Oliver Kahn. “Non c’è un concetto di gioco, il 3-0 lo dice chiaramente“, le parole dell’ex portiere oggi opinionista.

Ancelotti
LaPresse/Reuters

Per la Bild è già tempo di pensare al futuro e al possibile successore di Ancelotti. “Klopp sarebbe l’uomo idealescrive in un editoriale il giornale tedesco -. Serve un tecnico che sappia gestire i campioni insieme ai giovani talenti, che abbia grande passione e un’idea di gioco ben precisa“. “La notte nera di Carlo“, titola Fussball Bild, mentre un altro grande ex come Lothar Matthaus dà un consiglio all’italiano. “Deve mostrarsi più duro di quanto non abbia fatto finora o sarà il caos totale“, dice l’ex Inter, mentre Ancelotti difende le sue scelte: “ho messo la formazione che secondo me poteva dare maggiori garanzie, so che verrò criticato, del resto il risultato non è stato positivo e la prestazione neanche“. (ITALPRESS)