Omofobia al Grande Fratello Vip, da Giulia De Lellis a Ignazio Moser: ecco tutte le frasi incriminate

SportFair

Tante, troppe le frasi all’interno del Grande Fratello Vip che fanno giungere ad una sola conclusione: questo reality è omofobo

Omofobia al Grande Fratello Vip, da Giulia De Lellis a Ignazio Moser: ecco tutte le frasi incriminate  – Tante frasi dette all’interno del Grande Fratello Vip giunto alla sua seconda edizione farebbero credere che all’interno del reality ci sia una mentalità omofoba e perbenista. Da Giulia De Lellis, fino a Serena Grandi e passando da Ignazio Moser: tutti o quasi, all’interno della casa del Grande Fratello Vip (nonostante la presenza di Cristiano Malgioglio, che ha non da poco reso pubblica la sua omosessualità) sembrano possedere un pensiero negativo contro i non eterosessuali. “Mio figlio è gay – ha rivelato Serena Grandi, aggiungendo anche – sono tutti checche isteriche“. Le frasi discriminatorie però non si sono fermate qui.

Omofobia al Grande Fratello Vip, da Giulia De Lellis a Ignazio Moser: ecco tutte le frasi incriminate  – Un bambino ha bisogno di un uomo e di una donna“, ha detto Ivana Mrzova. “Più gay ci sono, più donne abbiamo per noi“, ha continuato Luca Onestini. “I gay non sono nomali”, si è addirittura permesso di dire Marco Predolin. “Dovrebbero fare un esperimento con 100 gay per vedere come vengono su i figli“, ha affermato Ignazio Moser ed infine anche Giulia De Lellis ha ammesso: “il figlio del gay sarà gay“. Ignoranza e mentalità chiusa si mescolano nelle frasi dei Vip, il Grande Fratello prenderà qualche decisione per punire l’indole discriminatoria dei concorrenti di questa seconda edizione del reality?