Rafa Nadal e le Olimpiadi, una storia lunga forse altre due edizioni: l0 spagnolo non chiude la porta a Tokyo 2020 e lancia una clamorosa ipotesi per il 2024

Il 2017 è stato l’anno dei grandi ritorni. Federer e Nadal hanno dominato la scena ATP ritornando alla grande dai loro rispettivi infortuni. Messosi alle spalle i problemi al gomito, Rafa si è preso Roland Garros e US Open ritornando anche n°1 del circuito maschile. Il talento dello spagnolo sembra inossidabile, tanto da fargli guardare con ottimismo al futuro. La domanda che tutti si pongono però è una sola: per quanto potrà giocare ad altri livelli? Lo spagnolo si augura di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo 2020, quindi fino a 34 anni il livello del suo tennis dovrà essere competitivo. Per l’edizione del 2024, quando di anni ne avrà 38, sembra non esserci speranza: ma forse Rafa ci sarà lo stesso, semplicemente in un altra veste.

“Per Tokyo 2020 può darsi, ma nel 2024… saranno su terra rossa, sì, ci potrei andare come allenatore – ha dichiarato ridendo Nadal a ‘El Espanol’ – Mancano sette anni e ne avrò 38! È da 30 anni che gioco a tennis e non credo di giocare fino a 38, e né secondo me potrò essere competitivo. Questa è la mia sensazione, poi non si può mai sapere. Il 2024 è molto lontano, mi piacerebbe arrivare al 2020. Questo sì che sarebbe un grande obiettivo”.