LaPresse/Reuters

Carmelo Anthony e Paul George sono stati ad un passo dai Cleveland Cavaliers durante la Draft Night: ecco il clamoroso retroscena svelato dallo stesso ‘Melo’

Carmelo Anthony è stato al centro di diverse possibili trade di mercato NBA: all’origine ci furono i Rockets, poi il passaggio ad OKC e il retroscena… Cavs! A svelarlo è stato lo stesso ‘Melo’ che ha addirittura tirato in mezzo Paul George. I Cavs infatti sono stati vicinissimi a mettere in piedi una clamorosa trade che avrebbe portatato Carmelo Anthony e Paul George alla corte di LeBron James. Durante la notte del Draft, con i due giocatori in continuo contatto telefonico, la trattativa però è sfumata di colpo e adesso, ironia della sorte, Carmelo Anthony e Paul George si sono ritrovati compagni a OKC.

Io e PG siamo molto amici ed è bello ritrovarsi adesso insieme ad OKC perché davvero, siamo stati entrambi molto vicini a finire a Cleveland. – ha spiegato Anthony a ESPN.com – Ci avevano già avvertito ma poi è saltato tutto sul finire della draft night. Io e PG però siamo rimasti in contatto per tutta la offseason e adesso siamo qui”.

La particolarità della trattiva sarebbe stata quella di sacrificare Kevin Love e non Kyrie Irving. Secondo quanto riportato da ESPN qualche mese fa infatti, i Cavs avevano messo in piedi una trade con Pacers e Nuggets che avrebbe portato Paul George a Cleveland, Kevin Love a Denver e Gary Harris più la 13esima scelta del draft a Indiana. Parallelamente Carmelo Anthony sarebbe stato messo sotto contratto da free agent.