MotoGp – Drudi e l’infortunio di Rossi: ”questo potrebbe far decidere a Valentino di smettere? Ecco cosa penso! E sul casco per Misano…”

SportFair

Aldo Drudi, il casco per la gara di Misano e l’infortunio di Valentino Rossi: le prime impressioni del fidato amico e designer del Dottore

Drudi, il casco per Misano e l’infortunio di Valentino Rossi – Solo qualche giorno fa, commentavamo la foto pubblicata da Aldo Drudi sulla sua pagina Facebook, nella quale compariva uno stremato gruppo di lavoro, nel quale c’era anche Valentino Rossi, per raccogliere idee per la realizzazione del casco che il Dottore avrebbe dovuto indossare al Gp di San Marino e della Riviera di Rimini, in programma a Misano il 10 settembre.

LaPresse/PA

Drudi, il casco per Misano e l’infortunio di Valentino Rossi –  Il campione di Tavullia però non potrà scendere in pista davanti al suo pubblico a causa della frattura a tibia e perone procuratasi durant eun allenamento enduro ieri pomeriggio. Dispiaciuto, ma fiducioso, l’amico Aldo Drudi ha commentato così quanto accaduto, durante la presentazione della gara di Misano: “ho parlato con il dottor Lucidi, ortopedico di fiducia di Valentino, che mi ha confermato la frattura di tibia e perone e l’avvenuta operazione nella notte. E’ una batosta pesante per il morale dato che due giorni fa gli ho parlato ed era davvero in forma smagliante; peccato perché avrebbe potuto dire la sua non solo a Misano ma anche in tutti gli altri appuntamenti restanti”, queste le sue parole, come riportato da GpOne.com.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Drudi, il casco per Misano e l’infortunio di Valentino Rossi –  “Peccato perché stavolta avevamo avuto qualche idea in anticipo rispetto al solito (ride) ma poi non siamo andati avanti, e ieri ho avuto la conferma che non servirà continuare. Non credo comunque che tutto questo farà decidere a Valentino di smettere. Sono sicuro che si rimetterà in sesto per correre le ultime gare di questa stagione in modo da riprendere la giusta confidenza, per poi prepararsi in vista della prossima stagione”, ha concluso il realizzatore delle opere d’arte che Valentino Rossi indossa in testa.