fenati

Dopo la vittoria ottenuta nel Gp di Misano, Romano Fenati non ha lesinato battute velenose nei confronti della VR46 Academy

Una vittoria schiacciante, un trionfo meritato arrivato con 28 secondi di vantaggio, una enormità quando si parla di Moto3.

Romano Fenati è senza dubbio uno dei protagonisti della domenica di Misano grazie ad una prestazione davvero sopra le righe, che gli ha regalato un successo che il pilota italiano aveva persino annunciato. “Domenica vinco” aveva detto ad uno degli uomini del proprio team. Detto e fatto, grazie ad una gara da incorniciare: “non è che adesso sono diventato il mago dell’acqua, ma fin dal warm up avevo una grande fiducia nella moto — le parole di Fenati riportate dalla Gazzetta dello Sport — non mi aspettavo di fare una gara del genere: sapevo di essere veloce, ma non così tanto. Tutto è bene, quel che finisce bene: vincere a Misano ha un sapore unico”.

Il circuito di Misano è la ‘casa’ della VR46 Academy di Valentino Rossi, team con cui Fenati non si è lasciato benissimo: “qui io, dal 2016 (dal momento del licenziamento n.d.r.) non mi posso allenare, a differenza di tanti altri (ogni riferimento a Bulega, Migno, Antonelli, non è puramente casuale)” le bordate di Fenati. “Ecco perché è ancora più bello. E non è che stasera andiamo a fare le feste: ceneremo assieme, ma alle 21 ognuno se ne va a letto. Noi ci divertiamo così. Questa è una pista rognosa quando piove: visto che si allenano qui, potevano farla una giornata di test con la pista bagnata“.