Montella, allenamento Milan
LaPresse/Spada

L’allenatore del Milan parla così dell’allontanamento del preparatore Marra: ma i tifosi rossoneri iniziano a essere stanchi

Montella, allenamento Milan
LaPresse/Spada

Milan, Montella il filosofo – “Voglio bene a Marra, ho corso dei rischi con lui e per lui. In dei momenti se non c’è la stessa visione, non c’era l’energia giusta da trasmettere ai ragazzi”, parola di Vincenzo Montella. In casa Milan è saltata la prima testa, quella del preparatore atletico rossonero, grande amico dell’allenatore. Che, in conferenza stampa, filosofeggia sulla decisione lasciando allibiti i tifosi del Milan: “non era Marra il problema, ci sta che ci possano essere delle divergenze. Lui era un fratello per me, ho fatto questa scelta per salvare anche gli altri miei fratelli. Sa che gli voglio bene, non è un capro espiatorio, non c’era più sintonia sulla strada da intraprendere. Mi sento preparato sulla preparazione atletica, ne ho studiata più di una. Qualcosa deve cambiare se c’è fretta di ottenere dei risultati. E’ una decisione faticosa, ma bisogna anche mentalmente voltare pagina. La società mi sostiene totalmente nelle scelte del mio staff, mi dà totale carta bianca. La scelta è totalmente mia e quella futura sarà totalmente mia. Li ringrazio”, ha concluso Montella.