LaPresse/Photo4

Sebastian Vettel ha analizzato le due sessioni di prove libere andate oggi in scena in Malesia, commentando anche le prestazioni delle due Mercedes

Ferrari davanti a tutti nelle Fp2 del Gp della Malesia, terminate con circa 10 minuti di anticipo a causa dell’incidente di Grosjean, la cui monoposto è finita contro le barriere dopo aver colpito un detrito che ha letteralmente lacerato la gomma posteriore destra.

LaPresse/Photo4

Nulla di grave per il francese della Haas, ma i piloti non sono più tornati in pista. Tempi ‘congelati’ quindi, con Vettel in testa, seguito dal suo compagno di squadra e dai piloti della Red Bull. Ottimo quinto posto per Fernando Alonso, mentre ancora una volta, come nella sessione del mattino, le Mercedes sono apparse in difficoltà, con Hamilton e Bottas rispettivamente al sesto e settimo posto. Questa mattina la situazione è stata un po’ confusa, non c’è stata molta possibilità di girare” commenta Vettel ai microfoni di Sky Sport F1. “Questo pomeriggio invece è andata molto meglio per noi, la macchina sembra abbastanza a punto. Abbiamo provato alcune cose ma purtroppo non abbiamo potuto concludere la sessione come avremmo voluto a causa delle bandiere rosse.

LaPresse/Reuters

Adesso cercheremo di vedere cosa fare per domani. Sarebbe bello mantenere un secondo e mezzo di vantaggio su Hamilton per tutto il week-end, ma non so bene cosa stessero facendo le Mercedes.E’ strano che entrambi faticassero sia mattina che pomeriggio, ma sono convinto che domani sia Hamilton che Bottas domani miglioreranno. Non importa se piova o meno, abbiamo una buona macchina e tocca a noi farla andare veloce in tutte le condizioni. Sembra che fatichiamo un po’ di più sul bagnato, ma d’altro canto è stato bagnato solo due volte quest’anno a Monza e oggi. Non abbiamo parecchi dati ma sicuramente dobbiamo lavorarci“.